Salone Internazionale del Libro di TorinoSalva

« Adotta uno scrittore», i ragazzi in festa insieme agli scrittori

Si è chiusa lunedì 16, in Sala Gialla, ; con la tradizionale festa conclusiva, la quattordicesima ; edizione di Adotta uno scrittore, il progetto che porta gli autori di narrativa contemporanea tra i ragazzi degli Istituti Secondari del Piemonte.

Una rosa di nomi eccellenti proveniente da tutta Italia ha animato gli incontri: Marco Balzano, Pietrangelo Buttafuoco, Milo De Angelis, Ubah Cristina Ali Farah, Tito Faraci, Gabriella Kuruvilla, Vivian Lamarque, Armando Massarenti, Michela Murgia, Piergiorgio Odifreddi, Marco Peano, Enrico Pandiani, Roberto Recchioni, Walter Siti, Igiaba Scego, Salvatore Striano, Younis Tawfik, Davide Toffolo, Mariagiorgia Ulbar, Hamid Ziarati e Fabio Stassi. Partita ai primi di marzo, Adotta uno scrittore è l’iniziativa del Salone Internazionale del Libro che, grazie al contributo dell’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte, porta autori di narrativa contemporanea tra i ragazzi degli Istituti secondari del Piemonte. I tre incontri che il progetto prevede tra lo scrittore e la sua classe “adottiva” rappresentano l’occasione di confronto culturale sul valore della narrazione, dei libri, della lettura, della scrittura.

Adotta uno scrittore è riconosciuto come uno dei più originali ed efficaci progetti di promozione della lettura e della scrittura fra i giovani: in 14 anni 287 adozioni, che hanno coinvolto 9080 ragazzi, 280 classi di istituti piemontesi, 4 case di reclusione, 1 ospedale e ha permesso a 118.000 studenti di entrare gratuitamente al Salone Internazionale del Libro. Tutto questo grazie al sostegno dell’Associazione delle Fondazioni di origine Bancaria del Piemonte che riunisce 12 Fondazioni (Compagnia di San Paolo, Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Fondazione Cassa Risparmio di Tortona, Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, Fondazione Cassa di Risparmio di Bra, Fondazione Cassa di Risparmio di Fossano, Fondazione Cassa di Risparmio di Saluzzo, Fondazione Cassa di Risparmio di Savigliano, Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli) in accordo con l'Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte – Direzione Generale Regionale.

Le novit à 2016. Per la prima volta quest’anno le classi di Adotta uno scrittore hanno parlato ; di poesia con Mariagiorgia Ulbar, ;Marco Balzano e Milo De Angelis. ; Anche il mondo del fumetto e della graphic novel è stato rappresentato da diversi autori, che oggi sono anche scrittori di romanzi: Tito Faraci, noto sceneggiatore, da Topolino a Dylan Dog; Davide Toffolo, fumettista e autore di graphic novel; Roberto Recchioni, “la rockstar del fumetto italiano”, autore di Tex , creatore di John Doe ; Enrico Pandiani, narratore di storie a fumetti e ora autore di genere poliziesco.

Adotta uno scrittore quest’anno è tornato ancora al Regina Margherita, l’ospedale infantile di Torino, per far incontrare Vivian Lamarque, poetessa trentina, ma anche autrice di una quarantina di fiabe per bambini, con i giovani studenti ricoverati, grazie alla collaborazione con la sezione ospedaliera dell’Itsse Levi – Arduino. Si sono replicati i progetti speciali in alcuni luoghi di detenzione. Per tre volte protagonista Salvatore Striano - attore di cinema (Bruto nel celebreCesare deve morire dei fratelli Taviani) e di fiction, ora anche romanziere, ma con l’esperienza della detenzione in Spagna e a Rebibbia - presso la Casa di reclusione "Rodolfo Morandi" di Saluzzo, presso il Carcere Minorile Ferrante Aporti di Torino e la Casa Circondariale Lorusso Cotugno di Torino, che ha ospitato anche la scrittrice Igiaba Scego. Vivan Lamarque si è incontrata invece a Novara con un piccolo gruppo di detenuti che ha chiesto espressamente di lavorare sui libri per bambini, come strumento utile per gli incontri con i loro figli, incontro nato in collaborazione con la Biblioteca Civica Negroni di Novara.

Lampedusa Adotta uno scrittore. Per la prima volta il progetto ha varcato i confini del Piemonte per approdare sull’isola avamposto, emblema di tutti i luoghi remoti. Il progetto del Salone Internazionale del Libro, grazie al sostegno specifico della Fondazione Con il Sud, ha coinvolto gli studenti dell’Istituto Omnicomprensivo Pirandello, che hanno incontrato lo scrittore di origini siciliane Fabio Stassi. L’autore è stato ospite a Lampedusa venerdì 22 aprile e sabato 23 aprile, giornata mondiale Unesco per la promozione della lettura, per raccontare e raccontarsi, ma soprattutto per dialogare con i giovani.

Le scuole coinvolte in Piemonte: IIS Vittone di Chieri, Itcg Calamandrei di Crescentino (Vc), l’Iis Balbo di Casale Monferrato, Liceo Classico Sella di Biella, Iis Arimondi Eula di Racconigi (Cn), Istituto di Istruzione Pedagogica De Amicis di Cuneo, Iis Cravetta Marconi di Savigliano (Cn), Istituto Soleri -Bertoni di Saluzzo (Cn), Liceo Scientifico Pascal di Ovada (Al), Liceo Vasco Beccaria Govone di Mondovì (Cn), Liceo Scientifico Antonelli di Novara, Iis d’Adda di Varallo Sesia (Vc), Istituto Sociale di Torino, Liceo Alfieri di Torino, Liceo Scientifico Galileo Ferraris di Torino, Liceo Artistico Cottini di Torino e Liceo Scientifico Copernico di Torino.

Adotta uno scrittore Multimediale Adotta uno scrittore è un progetto fatto di parole che attraversano differenti media per cogliere le sfumature della contemporaneità e raccontarle: e così anche dall’esperienza di quest’anno sono nati un video racconto condotto da Alessio Arbustini e coordinato da Fabio Ferrero e Mariagiovanna Postorino; un progetto radiofonico: gli studenti del Liceo Alfieri di Torino, hanno realizzato alcune interviste agli autori in onda su Radio Grp e sui siti del Liceo Alfieri, di Radio Grp e della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura. ; I Social network (Facebook e Twitter) e il Bookblog (http://bookblog.salonelibro.it/adottaunoscrittore/)hanno seguito in diretta gli incontri, offrendo informazioni sugli autori e sulle scuole, raccogliendo e diffondendo i testi realizzati dagli scrittori stessi e dagli studenti.

Anche quest’anno l’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte ha messo a disposizione dei ragazzi degli Istituti secondari di primo e secondo grado del Piemonte 10.000 ingressi gratuiti per prendere parte al Salone.